Il miglior saturimetro da dito nel 2019

Che cos’e il saturimetro da dito

La più classica versione del saturimetro è sicuramente questa, un piccolo oggetto a forma di pinza da inserire sul dito delle persone, con le dovute attenzioni che in seguito andremo a dettare, e che in poco tempo è in grado di monitorare la saturazione dell’ossigenazione. Per molte persone è anche stato una specie di salva vita in momenti in cui dovevano monitorare costantemente la presenza di ossigeno. Pensiamo ad ogni volta che capita una persona in pronto soccorso, le infermiere di triage per prima cosa chiedono un dito per poter rilevare la quantità di ossigeno. Con questo valore è anche possibile capire se il nostro cuore ed il nostro respiro sono in salute o meno.

Tutte le persone che hanno una salute cagionevole dovrebbero avere il saturimetro a portata di mano, resta d’obbligo per le persone che soffrono di problemi come iperventilazione e problemi legati all’ossigeno ed anche quelli che hanno problemi circolatori. Il saturimetro oltre a dare come dato la presenza di ossigeno nel sangue riesce a monitorare anche il battito cardiaco, in modo che solamente guardando lo schermo siano in grado di constatare lo stato di salute all’istante del paziente. Studiato per non occupare molto spazio e dare la possibilità ai soccorritori di utilizzare altri macchinari in caso di bisogno senza intoppi.

Come si usa il saturimetro da dito

Un uso davvero semplice, è solamente necessario mettere tra le pinze un dito e mantenere fermo senza dare strattoni ed il gioco è fatto. Ci sono accorgimenti però degno di nota per il corretto funzionamento. Innanzitutto controllare che tra l’unghia ed il prodotto non vi sia nessun altro filtro, come ad esempio dello smalto o oggetti decorativi per unghie.

Molto importante anche fare attenzione che il dito che verrà utilizzato per la misurazione non sia sporco o con oli che ne possano compromettere la sua funzione. Quindi in sunto il corretto funzionamento è: prendere il vostro saturimetro da dito, pulire la parte dove appoggiarlo e pinzarla. Attendere qualche secondo ed ecco che i dati sono pronti per essere rilevati. Alcuni saturimetri sono ad accensione diretta, altri invece hanno un piccolo tasto che si attiva al momento del bisogno. Controllare sempre che sia alimentato e con la batteria carica è opera di chi lo utilizza.

I migliori pulsossimetri da dito del 2019

In commercio sono molti i pulsossimetri da dito che si possono trovare. Ne abbiamo alcuni esempi anche nelle varie forniture ospedaliere che sono predisposte per questo tipo di prodotto, ovvero ci sono proprio saturimetri per tutti i gusti, dal più piccolo e performante fino a quello con schermo più grande che permette anche a chi ha difficoltà visive di provare a monitorare la propria situazione. Vediamo ora una carrellata di modelli per poter interpretare al meglio quale possa essere quello che sicuramente fa al caso vostro. Abbiamo scelto di dividere tre categorie di prezzo per facilitare la scelta a tutti e valutare anche in base alle proprie possibilità economiche. Naturalmente le nostre scelte di prodotti si basano su una ricerca tra tutti modelli con una selezione di quelli maggiormente apprezzati dai clienti che li hanno provati ed acquistati lasciandone recensioni online bei blog dedicati all’argomento.

I migliori saturimetri da dito di fascia bassa

Un costo irrisorio per un prodotto molto utile. Naturalmente vige sempre la legge che chi più spende meglio spende. Si tratta di prodotti di fascia bassa, fanno il loro dovere ma non possiamo pretendere che siano performanti come quelli di altre fasce. Iniziamo parlando del saturimetro da dito della DNA, un piccolo oggetto a batteria che permette delle monitorazioni precise e sempre efficaci. È possibile tenere sotto controllo saturazione ed anche il battito cardiaco, si deve inoltre fare sempre un controllo della situazione delle batterie. Ha il vantaggio di essere piccolo e facile da utilizzare, non ha però nessuna funzione oltre la misurazione e non possiede nessun segnalatore acustico per i casi in cui la saturazione sia troppo bassa. È disponibile in colori sgargianti per invogliare chi lo vuole acquistare.

Saturimetro DNA

  • Con colore Casuale
  • Display LCD
prime

I migliori saturimetri da dito 2019 di fascia media

Se è valido il detto che il meglio è nel mezzo allora questi sono i migliori saturimetri. Possiamo dire che sono di qualità superiore ai precedenti ma sono anche meno di quelli a fascia alta, vediamo di capirne le differenze, i prezzi in questo caso sono leggermente più alti, ma stiamo comunque parlando di un prodotto che non ha costi elevati.

Il saturimetro da dito GIMA OXY 5 è tra i più precisi e utilizzati anche negli studi medici. Non ha grandi prestazioni più di quelli che abbiamo appena visto, ma è garanzia di corretto funzionamento proprio il suo nome aziendale. Lascia garanzia fino a due anni sulle parti fisiche e non sulla noscuranza ma questo di suo vale quanto speso.

saturimentro Gima Oxy 5

Saturimetro Gima Oxy 5

  • Rilevazione SpO2 e battito
  • istogramma del battito
  • calcolo indice di perfusione
prime

I migliori saturimetri da dito 2019 di fascia alta

Ecco che in questo caso parliamo di alte performance e quindi diamo cenno di due modelli che chi li compra sa di avere un prodotto eccellente e una sicurezza per le persone che ne fanno uso. Il primo che prendiamo in considerazione è il saturimentro GIMA 34285 un modello semi professionale in grado di accontentare tutti quelli che vogliono un saturimetro in grado di segnalare tutti i cambiamenti della salute di una persona e di avvisare con un segnale acustico i possibili sbalzi eccessivi per fare in modo che vi sia sempre sotto controllo tutta la situazione. Inoltre mantiene in memoria i dati se richiesto per far si che tutto possa essere controllato.

saturimentro Heal Force Prince 100 F

Saturimetro Heal Force Prince 100F

  • Misurazione in tempo reale
  • Display LCD con schermo a colori
  • 70 ore memorizzazione dati
  • Salvataggio dei dati
prime

Anche il Beuer Po 30 viene considerato tra i migliori del mercato. Alte prestazioni per un vero e proprio concentrato di bellezza. Sembra piccolo e poco ingombrante per avere tutte le funzioni di registrazione, gestione delle misurazioni, ma invece è in grado di tenere dati in memoria proprio come un piccolo personal computer. Inoltre è dotato di batterie ricaricabili attraverso qualsiasi presa di corrente grazie al suo trasformatore.

saturimentro beurer po 80

Saturimetro Beurer PO 80

  • Registrazione dati 24h
  • Funzione allarme
  • Batteria al litio
prime

Conclusioni

In breve quindi possiamo dire che la scelta è davvero vasta, la cosa molto importante è quella di controllare bene tutte le caratteristiche ed acquistare in base a quelle che sono le esigenze personali e null’altro. Se si legge una recensione non troppo positiva conviene sempre leggerle tutte e valutare nel complesso, spesso capita che ci si trovi davanti ad un solo caso dove non ha funzionato al meglio il prodotto ma le prestazioni non hanno subito dei cambiamenti e dunque il prodotto resta valido.